Che cosa c’è di più bello di una romantica passeggiata al mare alla scoperta di coste sensazionali e paesaggi dominati da colori brillanti? Quelle emozioni che il grande Lucio Battisti cantava, io ho provato ad incorniciarle. Benvenuti nella “Città dei mille bianchi velieri”. Benvenuti a Camogli, un caratteristico borgo marinaro di quasi 5300 abitanti che si protende sul magnifico Golfo Paradiso, nella riviera ligure di levante.

Punti di vista
L’arrivo in stazione
Primi passi
Fra viali
Guarda un po’ chi si rivede!
La discesa al porto
Una sbirciatina…
…agli yacht dei pescatori
C’è chi viene…
Il Castello della Dragonara
La Basilica di Santa Maria Assunta ed i suoi seguaci
Dietro le sbarre del Bar Auriga
Un anomalo bicchiere di birra
Assembramenti post lockdown
La vita è un mare aperto
Terrazza con vista
Lo Skyline di Camogli
Travel Postcards
Lavori in corso
Dio fornisce il vento ma l’uomo deve alzare le vele
Uno per tutti e tutti per uno
Love Boat
…e chi va!
Fuga da Camogli
Coast to coast
Night and day
Portrait of Camogli

Anche questo bellissimo momento insieme sta per terminare, prima però voglio ricordare una citazione di Minor White, storico fotografo statunitense:

La gioia della fotografia è nella luce del sole. La gioia della sequenza è nella luce della mente.

È arrivata l’ora dei saluti, non dimenticate che all’account danidalla di Trip Advisor trovate centinaia di recensioni e fotografie. Per i più social invece c’è una pagina Instagram @therealprimosguardogram che potrebbe fare al caso vostro dove vi aspettano tantissime altre sorprese. A presto.

35 pensieri su “EMOZIONI IN VIAGGIO: CAMOGLI

  1. Che foto sensazionali! Una favola, un incanto, sembrano reali! Grazie x avermi messo un like così sono arrivata qui da te e ho potuto vederle a quest”ora del mattino. Caro Daniele, ma tu abiti lì? Spero di leggerti ancora. Fabiana Schianchi.buona e.serena domenica! ☕🥧

    Piace a 1 persona

  2. Sono nata a Genova ma non ho fatto in tempo a conoscere la mia Liguria (ci siamo trasferiti in Sardegna quand’ero ragazzina); questi tuoi post mi fanno viaggiare per la mia terra di nascita anche da qui. Grazie per la condivisione. 😊

    …e buon pomeriggio. 😊

    Piace a 1 persona

  3. caro Daniele, a Camogli ho legato memorie intoccabili, insieme col figlio, anni fa. Perla fra le perle liguri. Complimenti per ilt tuo bel sito e la suggestione che trasmetti. segui il mio blog e io seguo il tuo.
    pal da londra ti saluta

    Piace a 2 people

  4. Che bei ricordi… Sono stato su quella costa un paio di volte, rimanendone sempre affascinato. In particolare, ricordo un curioso aneddoto sulle moltissime finestre che, in realtà, sono solo dipinte: pare che l’usanza risalisse a un’epoca in cui si pagava una tassa sulle aperture nei muri; per non pagare troppo, molti abitabti si limitarono al minimo numero indispensabile di porte e finestre, ma per salvare l’estetica delle facciate dipinsero quelle mancanti. Così almeno ci raccontarono quando andammo là in gita scolastica.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...