Alla scoperta di uno dei castelli più visitati della Boemia Centrale

Vi ricordate che nel precedente articolo su Praga vi ho accennato della corona con 96 pietre preziose custodita nella Cattedrale di San Vito? Ebbene sì, Carlo IV, Imperatore del Sacro Romano Impero fece costruire nel 1348 il Castello di Karlštejn proprio per conservare nel modo più sicuro tutti quei gioielli oltre agli archivi di Stato e la Biblioteca. I lavori si conclusero diversi anni dopo quando ci fu nella torre maggiore la consacrazione della Cappella della Santa Croce dedicata alla Passione di Cristo.

Nei secoli successivi il castello venne ristrutturato seguendo lo stile architettonico del momento; gotico nel 1480, rinascimentale nel sedicesimo secolo e neogotico negli anni che vanno dal 1887 al 1899.

Arroccato su un’altura e nascosto dalle colline, non fu mai conquistato bensì attaccato soltanto poche volte in quanto in lontananza non era visibile a nessuno.

Attualmente il castello è suddiviso in una parte bassa, formata da un borgo medievale con un pozzo di ben 80 metri ancora funzionante, salendo invece si può ammirare la torre dell’orologio, il Palazzo Imperiale e la maestosa Grande Torre.

Entrando nella roccaforte possiamo ammirare la Sala degli Antenati, quella delle Udienze, la stanza da letto imperiale di Carlo IV e la Torre Mariana dove è anche esposta una copia della corona di San Venceslao.

Ci sono anche diverse storie che circondano il castello di Karlštejn: una di queste è che Carlo IV lo utilizzò come personale luogo di culto entrando nella Cappella della Santa Croce a testa bassa e piedi nudi vietando l’ingresso alle donne. L’altra invece parla di un musicista ceco salvato dal suo cane il quale bevette vino avvelenato al posto suo.

Il mio viaggio in terra boema sta per concludersi, ora non mi resta che tornare in paese a comprare un souvenir, magari la miniatura della Sacra Corona.

A presto con un nuovo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...