La città delle cento torri come non l’avete mai vista

La leggenda narra che nel Moldava il fiume che bagna Praga, vivessero dei folletti chiamati Vodnik il cui incarico era quello di raccogliere le anime degli annegati per poi riporle in ampolle depositate in fondo al fiume. Questa, assieme anche a quella della principessa Libuše considerata la fondatrice della città, é solo una delle tante e misteriose leggende raccontate. Nonostante tutto questo, ancora oggi Praga mantiene il suo lato incantato grazie anche ad una delle più importanti attrazioni turistiche della città, l’Orologio Astronomico medievale situato sulla parete del municipio nella Piazza della Città Vecchia. Il suo meccanismo ad ogni ora aziona il movimento di piccole statuette che raffigurano i 12 apostoli.

La Cattedrale di Santa Maria di Týn, l’edificio sacro in stile gotico più vecchio di Praga grazie alle due imponenti torri domina lo Stare Mesto(così viene chiamata in ceco la Città Vecchia) ed incanta tutti coloro che si fermano ad osservarla.

Lo stile gotico contraddistingue numerose opere architettoniche, una di queste è la Cattedrale di San Vito per la quale ci vollero ben 600 anni per completare la sua realizzazione.

Al suo interno oltre alle coloratissime vetrate in stile liberty troverete la cappella e la corona(con 96 pietre preziose) di San Venceslao, martire e patrono della nazione da cui prende il nome la più importante piazza di Praga con anche un monumento a lui dedicato. Piazza Venceslao è stata teatro di importanti eventi storici come la famosa “Primavera di Praga” quando ci fu l’occupazione della Cecoslovacchia da parte dei carrarmati sovietici del regime comunista. Questa piazza ha un viale lungo 700 metri(molto simile agli Champs Élysées di Parigi) che conduce al Museo Nazionale. Con i suoi negozi e locali è considerato il centro dello shopping e della vita notturna di Praga.

Un altra caratteristica della città è la presenza di numerosi ponti, primo fra tutti il famosissimo Ponte Carlo che prende il nome da Carlo IV Imperatore del Sacro Romano Impero.

Non si può dire di aver visitato Praga senza aver visto anche Josefov, il quartiere ebraico con le sue sei sinagoghe; Alta, Spagnola, Klausen, Maisel, Pinkas, Vecchia-Nuova e le 12000 lapidi dell’Antico Cimitero Ebraico dove vennero seppelliti sovrapposti più di 100000 corpi.

Per gli appassionati di architettura una tappa obbligatoria è sicuramente la Casa Danzante, un edificio moderno che raffigura due famosi ballerini Ginger Rogers e Fred Astair.

Il viaggio in una delle Capitali europee più belle termina qui, nel prossimo articolo vi racconterò la mia breve tappa al Castello di Karlštein a circa 30 km da Praga.

Spero tanto che il mio articolo possa aver fatto al caso vostro togliendo ogni dubbio sulla scelta del luogo da visitare.

A presto

Dove soggiornare:

Hotel Kings Court

U Obecniho domu 3, 11000 Praha 1, Czech Republic

Prenota Qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...